venerdì, settembre 30, 2005

Sciopero

Lo sciopero dei giornalisti mi impone un'immobilità nell'aggiornamento delle news francamente meno piacevole che il lavoro in laboratorio.
L'immobilità anestesizza il pensiero,rendendo inutile anche il tentativo di pensare una sorta di reazione: è la conferma che chi vive sviando le fatiche muove solo il motore della propria mediocrità.
E' comunque da specificare che la causa di questa situazione momentanea è giusta:anche i giornalisti hanno dei diritti.
a presto
Fra

Nessun commento: