mercoledì, maggio 31, 2006

Pioggia sulla storia


Furio avviò la disconnessione dalla rete.

Una lettera abbastanza chiara, quella contenuta nel messaggio mail di Siebel_boy.

«Come devi soffrire laggiù in quel deserto, Siebel_boy» pensò.

Ma una volta il deserto era il mare, e Furio era la chiave di volta della pioggia per far rinvigorire la sabbia riarsa dall'egoismo dell'uomo.

Stampò la lettera, l'appese alla sua bacheca e, vestitosi di corsa, uscì.

La tempesta era imminente, il silenzio del mondo regnava su tutti i protagonisti di questa storia così assurda, così vera.

1 commento:

la rochelle ha detto...

Dal deserto del mare d'Aral Siebel_boy soffia via un pianto di aridità interiore. La rete è il suo strumento disperato, ma, impietositi, alcuni algoritmi lo hanno ascoltato.