lunedì, ottobre 16, 2006

Appunti sparsi dello scrittore F

Ebbene sì, ho visto tutto quello che c'era da vedere.

Ora forse potrò dedicarmi ad altro, o forse risentirò parlare di Siebel_boy, di Ibrid e di tutti gli altri.

E' stata una storia intricata.
Eppure non credo che fosse così difficile capirla per filo e per segno, anche se a prima vista potrà sembrare così.

Riassumendo, conosco Siebel_boy un giorno, tempo addietro.
Lui mi raggiunge, ci parliamo, si confida.
Lo consiglio, lo racconto in una serie di miei appunti che non pubblicherò mai.
Lo vedo mentre si ricongiunge alla sua vera metà, Ibrid.

Ci ho riflettuto, e credo che storie come queste, complessivamente finite bene, siano un bene per la mia attività di narratore. Perchè in molte occasioni sono stato tentato di chiudere un finale nel peggiore dei modi, altre volte mi è stato espressamente chiesto.

Poi però mi ricredevo, pensando che forse i miei personaggi dovevano poter godere di un destino benevolo, visto che glielo creavo io.

E quindi ecco che l'intreccio non era più intreccio, perchè il narratore rendeva tutto più semplice, faceva ricredere i protagonisti sulle difficoltà che si trovavano di fronte e tutto si risolveva nello spazio di un pugno di pagine.

Chissà che ne penserebbe Propp, nel vedere le sue funzioni così malamente sotto utilizzate.
Ma si sa, ognuno segue il suo istinto, e il mio, oggi, mi fa capire che in fondo questa tendenza nasce semplicemente dalla visione di storie tipo questa.

Ho scritto di uomini mai nati e di deserti morenti, di neve e morte che si mescolano a ultimi pensieri... ora ho imparato anche a scrivere di sguardi che suggellano un'amore fedele, microscopico rispetto alla miriade di sfumature che si possono osservare nel mondo.
Varietà meravigliose che però partono tutte dallo stesso principio, quello che di fronte a un sentimento sincero ogni barriera viene smembrata.

Sono felice di aver assistito con i miei occhi a questa storia. Ora mi sento sereno, e posso finalmente riposare, prima di ricominciare a lavorare ad una nuova storia... ricordandomi di questa, probabilmente una storia che ha saputo far crescere anche me.

Certo, un lettore si porrà ancora domande: ad esempio come hanno fatto Furio e Arianna a non incontrarsi mai prima della storia? Direi casualità.

Come ha fatto Ibrid a dimenticare l'amore della sua vita? Direi amnesia selettiva, ma lo spiegherebbe meglio un medico.

Come farà Joshua ora? Non so, probabilmente continuerà a vivere, nella speranza che la prossima vada meglio.

Per quanto riguarda me, il futuro mi è sconosciuto. Anche se i lettori non potranno che chiedersi
«Leggeremo mai "Il viaggiatore"?».

Certo. Basta acquistare il libro.
[Un assaggio del libro]

14 commenti:

krepa ha detto...

acquisterò il Viaggiatore...

pietro ha detto...

fra, sto cercando di fare una classifica dei post di questo romanzo che più mi sono piaciuti.
prima però vorrei sapere qual'è il post che ne segna l'inizio: il viaggiatore? camminando?
invito qui tutti i lettori che hanno apprezzato questa avventura a fare la stessa cosa.

Fra ha detto...

Il romanzo comincia il 6 febbraio, con il post
"Camminando", anche se "Il viaggiatore" è stato composto il 2 gennaio dello stesso anno...

sonia ha detto...

Non ho capito,ma uscirà un tuo libro? Signfica che tutti questi racconti fanno parte di un tuo libro?

Fra ha detto...

No, Sonia, non uscirà un mio libro. Quella che hai letto fino adesso è un'unica storia a puntate, che si concluderà domani.
Il libro cui si accenna è il libro dello scrittore F, non il mio... E lo scrittore F è un personaggio della storia.

krepa ha detto...

aaaahhhh...chiedo perdono...sono arrivato un pò tardi al blog e pensavo seguisse una pubblicazione, che in ogni caso ti auguro

Fra ha detto...

Grazie krepa. Se così sarà rimaniamo in contatto per una copia omaggio ^__^

apepam ha detto...

Non ero io nella foto, pero' grazie! :-)
ciao Fra
bzzzz

sonia ha detto...

Anche per me la copia in omaggio allora ;o)

Fra ha detto...

Ok sonia... dato che mi hai linkato fra i gemellati senza alcuna mia richiesta non mancherò!

sonia ha detto...

Comunque dimenticavo di dirti che questi tuoi racconti andrebbero meritati veramente di essere pubblicati...

Ah bene, me lo regaleresti solo perché sei linkato;O)
Che tremendo! :O)
Se vuoi ti linko due volte ;O))

Ciao!

giangina ha detto...

E che direbbe Propp?
Direbbe che le regole sono fatte x essere infrante.
E lo scrittore F le ha sapientemente infrante.

Bravo

:)

notedibordo ha detto...

Eh, intento vedo che hai aggiornato il template! Bello, limpido!
La storia finirà... o avrà un'altra forma.
Sono "in ascolto"...

la rochelle ha detto...

caro frank, ho riletto il romanzo e ho raccolto, in ordine crescente, ecco alcuni dei miei post preferiti:

http://franzk62.blogspot.com/2006/02/limmensa-distesa-di-azzurro-e-sabbia.html#links

http://franzk62.blogspot.com/2006/02/equilibrio-e-bellezza.html#links

http://franzk62.blogspot.com/2006/03/il-pegno-pi-vero.html#links

http://franzk62.blogspot.com/2006/04/dove-passa-il-treno.html#links

http://franzk62.blogspot.com/2006/04/un-cespuglio-il-cespuglio.html#links

http://franzk62.blogspot.com/2006/04/la-libreria.html#links

http://franzk62.blogspot.com/2006/05/come-una-pall-mall.html#links

http://franzk62.blogspot.com/2006/05/riassunto-ovvero-ascolto-e.html#links

http://franzk62.blogspot.com/2006/06/vecchionuovo.html#links

http://franzk62.blogspot.com/2006/07/il-ritratto.html#links

http://franzk62.blogspot.com/2006/07/il-mare-di-aral-nelle-mie-mani.html#links

http://franzk62.blogspot.com/2006/09/se.html#links

http://franzk62.blogspot.com/2006/10/arianna.html#links

quello che rileggendo il romanzo più mi è piaciuto è questo qui!