sabato, marzo 31, 2007

Capitolo 4 - Danzando (5)


















La passeggiata non durò più di dieci minuti. Il locale si trovava due vie più in giù rispetto al centro da casa di BrotherZof: Oscar e Bea riconobbero il posto dalla coda di persone che si era ammassata, indistinta.

Rimasero per qualche attimo dall'altra parte del marciapiede, osservando la gente raggrupparsi davanti al locale. Oscar si accese una sigaretta, mentre Bea continuava ad armeggiare con il cellulare e fare squilli.

«Stai chiamando Luca?»

«Gli sto mandando un sms per dire che siamo qui, così non facciamo la coda.»

Oscar guardava la ragazza. Nonostante quella sua strafottenza era veramente bellissima, gli appariva come quando era arrivata al capolinea del pullman: inarrivabile, pura, semplice eppure complessa, bruna e solare. La conosceva da poco eppure avrebbe detto di averla vista in tutte le ragazze che aveva incontrato fino a quel momento.

«Che fai nella vita?» le chiese, sputando un filo di fumo dopo l'ennesimo tiro.

«Studio» rispose lei.

«Che cosa?»

«Gestionale, ingegneria gestionale»

«Interessante»

«Mah, io volevo fare letteratura»

Intorno a loro, frotte di ragazzi si muovevano verso l'ingresso. I buttafuori distribuivano drink card con la velocità di un distributore di biglietti alla fermata del metrò e la folla rumoreggiava, qualcuno rideva, altri si lamentavano per la folla disordinata.

Oscar ascoltava quel caos come a tentare di metterci ordine e trovarci qualcuno di quei sospiri che voleva leggere in ogni angolo del mondo: guardò intorno a sè lentamente, roteando il cranio e soffermandosi su quelle frange di persone comuni.

«Che guardi?» chiese Bea.

«La gente» rispose.

«Che ci trovi nella gente?» sibilò lei.

«E' questo il punto - disse Oscar - che cosa ci trovo».

Una vibrazione fece sobbalzare Bea. Un sms annunciava:

«Andate alla porta di lato e aspettatemi».

17 commenti:

Giulia ha detto...

E vabè, ma così non vale.. :-(
Non puoi lasciarci ogni volta così..
Noi siamo curiosi!! :-(
Comunque sono una bella coppia Oscar & Bea!

PIESSE: correggi:
"Oscar e Bea giunsero riconobbero" (?!)

DanieleGav ha detto...

Caro cugino e fratello, un giorno riuscirò a leggere questa tua opera magna e finalmente potrò darti la mia opinione. Non mollare la via.
Gav.

Paolo ha detto...

E arriviamo al punto, che 5 righe a settimana ti lasciano l'amaro in bocca...! Comunque davvero bello e interessante...
Ciao Dany!

la rochelle ha detto...

sottoscrivo quanto detto da paolo... vedo, e mi compiaccio, come il nostro scrittore sia un sapiente dosatore di suspance.

giulia ha detto...

Fra, arrivo in ritardo lo so. Ma le puntate precedenti sono molte? "Guardo la gente" dice Oscar, ma chi é Oscar? Che tipo di lettura mi consigli, dal post più recente al più lontano? O comincio dall'inizio? La mia non é una domanda oziosa. E' una domanda vera. Ti leggerò in ogni caso. Vuoi che adesso io non mi incuriosisca di sapere tutto di Oscar e Bea? Alla prossima. Ciao Fra da Giulia Grande.

Mad Riot ha detto...

La situazione non si evolve...e la curiosità cresce! Bel modo di tenerci sulle spine ^_^

Davide ha detto...

CONTAMINAZIONI
Ieri sera:
Giulia: "guarda Dado, guarda quello!"
Io:"quello chi?"
Giulia:"quello davanti a te!"
IO:"Embè!"
Giulia:"Ma come embè!l'hai guardato?"
IO:"Si, e allora?"
Giulia:"Ma è lui!"
Io:"Giulia io non lo conosco"
Giulia:"E' BrotherZoff!"

Complimenti Fra
Io ormai Oscar Bea e BrotherZoff li frequento ogni giorno

giulia ha detto...

Fra, ho appena finito di leggere tutto. Un'unica obiezione: troppi dettagli talvolta. Troppi. Io sfoltirei. Rischiano di deconcentrare. Per il resto ... aspetto come tutti la prossima puntata!

Paolo ha detto...

E ma se levi i dettagli un racconto dura 10 pagine

giulia ha detto...

Dici Paolo? Io dico che non bisogna avere fretta di finire ... ci vuole il tempo che ci vuole! Mah ... e comunque se consideri che sono almeno 20 anni che sto provando a metterne insieme uno ... (che non abbia ragione tu?)! Un abbraccio a voi tutti.

juliette ha detto...

Aspettando il prossimo...
buona Pasqua!

Petite Giulia ha detto...

Ok, ora anche qui ricorrerò
al mio pseudonimo causa ominimia..

notedibordo ha detto...

Mi sembra di aver già incontrato Bea, in volti diversi, nel tempo.

Fra ha detto...

Quante risposte...

giulia 1: grazie per le correzioni!

danielegav: ne parleremo a voce, cugino e fratello.

paolo: al punto ci arriviamo, stai tranquillo!

la rochelle: suspance!?!?!?

giulia 2: per quanto riguarda il tuo appunto, credo che ci sia una sorta di valutazione errata. Si dice che se in un film appare una pistola, quella stessa pistola arriverà a sparare. Così quelli che tu chiami "dettagli" possono rivelarsi determinanti, divenendo quello che in drammaturgia si chiamano "bit". Comunque, terrò conto anche di questo suggerimento.

@ Mad Riot: se riuscissi a scrivere di più (come tempo, visto che la storia di Oscar è già ben chiara nel mio trattamento) sapresti tutto e subito ^__^

@ Davide: più che contaminazioni, mi sembrano "allucinazioni" :-)
ovviamente scherzo.

@ juliette: bentornata da Budapest!!

@ Note di bordo: si vede che sei una mia vecchia lettrice. In ogni personaggio femminile di cui scrivo vi sono tratti comuni. Bea ha tratti di Ibrid, in effetti.

giulia ha detto...

Fiduciosa ... sto ad aspettare, aspettati però che se non mi dovessero sembrare così determinanti alcuni dettagli, non mi farò nessuno scrupolo a venirtelo a dire, ma con intenti costruttivi (beninteso!). A conclusione dei lavori, mi offro come "correttrice di bozze" e non pretendo nessun compenso. Un abbraccio e ricorda ... la scrittura ha le sue sofferenze, non é cosa facile, mai. Un abbraccio da Giulia Grande.

PIDEYE ha detto...

Ho letto solo ora questo nuovo capitolo...ammazza me lo sto sudando sto racconto...bacio

Faith ha detto...

Questa ragazza sotto questa scorza dura nasconde un cuore d'oro...veroooooo???

(la curiosità è "femmina"!)

:)