martedì, settembre 08, 2009

Resistere con le parole - Life in technicolor part 52

Mai mollare. Mai sentirsi soli. Mai sentirsi arrivati. Mai perdere la Fede. Mai dimenticare gli affetti. Mai scordare gli amici. Mai perdere la speranza. Mai dormire sugli allori. Mai sedersi. Mai spegnere il lume della ragione. Mai perdere la bussola. Mai addormentarsi. Mai rimanere fermi. Mai accontentarsi. Mai perdere il sorriso.

Sono parole. Che fanno bene a chi se le ripete per sempre, tanto da rischiare di non ricevere neanche più l'effetto placebo.

Le parole sono cose forti.
Pesano nell'aria e addosso a chi le pronuncia. Pesano soprattutto per chi le recepisce.

C'è chi dalle parole raccoglie sollievo, e chi trae carica.
C'è chi cerca di utilizzarle per plasmarne serenità, ma di questo ho già parlato.

Poi spunta il silenzio, e viene meno la resistenza dell'uomo che si motiva. Arriva l'attimo di cedimento. Sornione. Traditore.

E' qui che le parole ritornano.
Quando meno te l'aspetti, torna la voce. E quella cazzo di tentazione di mollare, va a farsi fottere.

E' per questo che ancora non ho smesso di credere. Per le parole che nel silenzio ho ripetuto, quando non sembrava rimanesse nulla. E' così che dev'essere. E' così, spero, che sarà.

3 commenti:

o°_federica_°o ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
o°_federica_°o ha detto...

giustissimo concetto fra..t posso capire!

cmq Oltre il reale (ancora non ho capito se purtroppo o fortunatamente)è alimentato dai desideri...anzi sono anche troppi!..

parker ha detto...

Muy bueno !