mercoledì, ottobre 21, 2009

Fortunella - Life in technicolor part 80

Mentre tornavo, ieri sera, la marmitta della macchina s'è spezzata. Una scena che conoscevo già dato che, 3 anni fa, ho provato esattamente la stessa situazione.

Un misto d'impotenza e rabbia che ho provato quando, nel 2003, appena comprata, a quella stessa macchina dovetti rifare la guarnizione della testa e far cambiare una portiera, causa furto.

Ricordo ancora le braccia di un'amica che, come me ingenuamente, aveva lasciato la giacca nel baule e tastava la moquette del mezzo sperando che nella penombra spuntasse un panno, magari nascosto. E con esso, ovviamente, i cellulari e i portafogli stipati con essi.

Fu la prima estate con quella Punto, sbarcata nella mia vita a 33.000 km di vita, una vernice lucida e il pieno di benzina omaggio di mio papà. Quell'estate sapevo che ero diventato grande sul serio, dato che con Fortunella non avevo paura di niente.

Perché quella Punto, dopo il furto di cui sopra, divenne per tutti Fortunella. Perché ogni 3x2 aveva un problema. Perché era sempre la macchina con i nottolini rotti. Perché la sera che ho detto a un mio amico "Io con lei ho già dato", parlando di furti, ecco la notte stessa mi hanno fottuto l'autoradio nuova e 150 euro di cd. Perché non ha la convergenza, è piena di righe e la vernice rosso pastello ha perso intensità, diventando rossiccio sbiadito.

L'altro ieri Fortunella ha compiuto 100.000.000 km. E' nel pieno della maturità, è come s'avesse 50 anni. Guidarla oggi non è come quando è arrivata nella mia vita, anzi, talvolta è imbarazzante. Con lei non puoi baccagliare, ormai è una macchina da popolino. Preferirei, certo, una bella TT. Però è poetico, oggi, girare in provincia con lei, mentre ripercorro le strade che facevo in bici o a piedi, quando la patente manco l'avevo.

Fortunella, in fondo, è una mia amica. Lo pensavo oggi, mentre la portavo per l'ennesima volta dal meccanico, per l'ennesima riparazione che spero ultima. Lo pensavo mentre pensavo che, anche se spero di possedere presto una TT, forse la cosa ideale sarebbe che una mattina lei magicamente al posto di svegliarsi Punto aprisse i fanali e si trovasse bolide da formula 1.

Nessun commento: