martedì, febbraio 02, 2010

Il casco e Oscar - Beatrice part 21

Fu quindi la moto il primo segno che Beatrice era guarita.

Spiegò alla madre, che da rabbiosa passò a stupita sentendola parlare, che l'aria del pomeriggio era rimasta nella sua coscienza e nei suoi desideri. E che voleva comprarsi una moto.

Ora, io so che la moto non la so guidare e anche se mi piace, la lascio stare lì dov'è. Non mi metto a pensare che sia una soluzione ai miei problemi. Invece lei no. Lei disse che il senso di libertà che si può sentire dev'essere portato all'ennesima potenza. L'aria, il sole, il cielo, tutto dev'essere lasciato alle spalle e visto scorrere veloce.

Così, si mise a cercare una moto, e intanto si iscrisse a scuola guida. E la comprò, qualche mese dopo.

Intanto, aveva cominciato ad andare alla terapia direttamente nello studio del terapeuta che l'aveva seguita quando non riusciva neanche a uscire sul pianerottolo. E anche se qualche volta il senso di paura lo percepiva ancora, il pensiero di correre libera, a velocità mai provate prima, la faceva sentire veramente nuova.

Era come se stesse ancora ballando, da bambina, nella sua stanzetta.

Quanti mesi passarono non saprei dirlo. Forse non sono passati neanche dei mesi, d'altronde quando si desidera qualcosa fortemente, il tempo è solo una formalità.

Quella moto la comprò, comunque. Beatrice ce l'ha anche ora, e quando deve andare da una parte all'altra della città ci va in moto, anche se piove. Io lo so bene, una volta, anzi più d'una, mi ha anche portato.

La cosa curiosa è che la moto fu solo l'inizio. Intanto per come Beatrice decise di diventare attrice, ma questo ve lo voglio raccontare fra un po'. Prima voglio raccontarvi di quando andò al negozio.

Perché Beatrice la moto la comprò da Oscar, sapete? Cioè, Oscar lavorava in quel negozio dove Beatrice comprò la moto. Fu lui a scegliere il casco per lei.

Disse che gliel'avrebbe regalato. Diceva che le stava bene perché i capelli che uscivano da sotto s'abbinavano bene a quel grigio scuro metallizzato.

Nessun commento: