lunedì, marzo 12, 2012

Una storia breve - Un racconto 82




Fu una notte che non riuscivo a dormire.

Stavo nel letto, poi mi alzai e uscii sul balcone. Faceva fresco, non freddo.

Accesi una Pall Mall Light, guardando oltre la ringhiera vedevo la strada e due ragazzi che passeggiavano. Erano circa le due, eppure non sembrava che fosse fine inverno.

Respirai a fondo quell'aria buona, non era puzzo di città ma sembrava aroma di pulito.

Mi resi conto che era bellissimo, stare al mondo.

Così, senza capire il perché, formulai questo pensiero. Era strano pensarlo tanto lucidamente, in una notte in cui non riuscivo a dormire e il giorno dopo sarebbe stato tutto uguale al resto.

C'era tanto silenzio, e un solo piccolissimo rumore, impercettibile da chiunque.

Sentirla respirare.
Rebecca.

Era meraviglioso stare lì sul balcone, ascoltarla riposare e guardare fuori, sentirsi vivi.




Nessun commento: