martedì, ottobre 08, 2013

Il monologo finale di Grey's Anatomy che non ascolterai mai in TV - Life in Technicolor part 213



Ed eccola, la serenità.

La vedi negli occhi dei passanti che non conosci, la mattina presto quando vai al lavoro.
Sta nei gesti che compi senza più accorgertene, nella voglia di piangere che ogni tanto ti prende e non sai il perché.

Sta nel mondo che è grande quanto un isolato fatto di corsa, mentre stai tornando a casa e piove senza che domani possa smettere.

Sta nelle code della città in festa, la città è sempre in festa se guardi le mille luci che la riempiono quando alle 19 è ormai già buio.

Non hai mai smesso di credere che un giorno la serenità potesse arrivare anche a casa tua. L'hai desiderata una vita intera, invocata, fra strade e canzoni e parole. L'hai cercata nei posti sbagliati, e quando credevi fossero quelli giusti lo erano solo per te.

Poi arriva. E ti sei talmente abituato a non averla con te, che non la riconosci quando un giorno, senza preavviso, appare.

La guardi mentre ti passa di fronte, si ferma qualche secondo con te, e non le parli.

Per questo, il più delle volte, la vedi andare via.


Fino a che, un giorno, quando non ci speravi più, lei ripassa. E cominci a parlarle.



Nessun commento: