sabato, giugno 14, 2014

Cosa ci lega? - Un racconto 91

La foto l'ho fatta io, sì. ndr
Siamo due e il salotto è stretto più del solito, e come al solito lui parla di Meg e di cosa diceMeg, io di me e di cosa penso io.

Capita sempre così, da un po' a questa parte.

- Dice Meg che per poco non ci muori, ad aspettare che ti passino le ansie.
- Meg ha ragione.

- Dice Meg che la corrente gira sempre al contrario. 
- Meg ha ragione anche stavolta, passa il tempo ma il Po va sempre controcorrente.
- Che cazzo di fiume è il Po, dice Meg.
- Perché?
- Perché è la più grande metafora della vita dopo la Juventus: va sempre al contrario di come ti aspetti vada.
- E la Juve che cazzo c'entra?
- Perde quando ha la vittoria in pugno e vince quando nessuno se l'aspetta. 
 
- Anche questa è di Meg?
- Certo. Sono tutte di Meg.

Meg è una presenza, nel nostro salotto stretto più del solito, fra i nostri dialoghi da amici.

- Meg è indecisa.
- Io parlo di tutto, tu stasera solo di Meg.
- Perché Meg è una di quelle persone che ti segnano, un po'.
- E quindi?
- Mi piace pensare che un giorno o l'altro Meg troverà la sua strada.
- A me Meg sta un po' sui coglioni.
- Anche a me. Però alla fine, c'è un po' di Meg in ognuno di noi.
- E ci vuoi tornare, insieme a Meg?

Silenzio.

La verità è che a lui è mancato l'attimo per porti la domanda fondamentale, quella con la D maiuscola.
Che cosa lo porti a pensare che Meg valga la pena ascoltarla, non l'ho ancora capito. Perché dedicarci un attimo di pensiero? Che cosa lo spinge a credere che Meg sia una che merita la tua attenzione? 


Meg è una stronza immatura. Lo ha lasciato senza dire niente. Ha preso e senza dire nulla è andata via. Meg è una stronza immatura ed è quella che alimenta la classe degli uomini stronzi, come lei.


Eppure, lui è ancora lì che si fa domande, su Meg.

Io su Meg non mi faccio domande. Anche se a volte ci penso, e mi chiedo se troverà la sua strada. A volte penso che un giorno crescerà, e quando succederà, sarà finalmente felice.
Ma questo non glielo dico, mentre continua.

- Dice Meg che piove, nei prossimi giorni.
- Ma l'hai sentita ancora?
- Solo un messaggino.

Che cosa li lega, ancora non gliel'ha chiesto.








Nessun commento: